Martedì, 11 Aprile 2017 00:00

Sito web economico? No grazie

Scritto da

Siti web a € 299? Si tratta di pubblicità ingannevole e vi spieghiamo perché…

Nella società del “tutto e subito” un sito web che sia “economico” ma anche di “successo” non esiste…

Consideriamo insieme il numero di attività che si devono svolgere su un sito web. Sono talmente numerose che non è possibile pretendere che un sito web sia esteticamente e funzionalmente decente spendendo poche centinaia di euro.

Fase di progettazione sito web

Quando il web designer riceve un incarico di sviluppo web deve prima di tutto interessarsi all’analisi degli obiettivi e delle richieste del cliente valutando preventivamente tutti gli aspetti di progetto (potenzialità e limiti). Per questo lavoro di analisi preliminare dovrà investire un certo numero di ore nella stesura del progetto web indicando la sequenza di operazioni da svolgere per la creazione del sito web.

Nella definizione del progetto il web designer dovrà occuparsi della definizione delle scelte grafiche e degli elementi estetici che saranno necessari al completamento del sito web: loghi, colori, dimensione e colore dei caratteri tipografici, layout di pagina, incolonnamenti e presenza di altri elementi decorativi.

A questo punto dovrà presentare il progetto al proprio cliente richiedendo eventuale collaborazione per la stesura dei testi e la fornitura del materiale fotografico.

Fase di sviluppo e creazione web

Superata questa prima fase di progettazione il web designer avrà 2 scelte

Potrà sviluppare il sito web in una propria area test (migrazioni, ristrutturazioni, riparazioni siti danneggiati);
Alternativamente potrà sviluppare il sito web direttamente all’interno del dominio del cliente;
Per questa fase dovrà provvedere ad acquistare il dominio e i servizi di Hosting associati calibrandoli sugli obiettivi del cliente;

Se il vostro web designer utilizzerà un CMS probabilmente passerà alcune ore per configurare la piattaforma e per impostare le opzioni di base.

Dal progetto web sviluppato nella prima fase preliminare il web designer dovrà riportare la struttura delle informazioni ed organizzarla all’interno del sito web lavorando principalmente nel così detto back-end ovvero quello che normalmente viene chiamato pannello di controllo del CMS.

Una volta caricati i testi e le fotografie associate il web designer avrà ancora un sito (nel suo lato frontale ovvero quello visibile al pubblico) praticamente vuoto. Si dovrà occupare della navigazione scegliendo composizione, organizzazione e struttura dei menu.

La veste grafica, nel caso dell’utilizzo di una piattaforma CMS può avvenire appena la piattaforma è stata caricata nello spazio web. A questo punto il web designer non farà altro che pubblicare menu, pagine ed articoli calibrando la veste grafica ed inserendo al posto giusto i menu di navigazione.

Questa è sicuramente la fase più lunga e laboriosa per il webmaster che dovrà raggiungere un aspetto estetico molto piacevole, che possa soddisfare le premesse progettuali e le esigenze estetiche del cliente.

Non di rado questa fase richiede interventi e ritocchi del codice HTML, CSS (figli di stile) ed in alcuni casi del codice PHP sorgente di cui è costituito il CMS.

Fase di pubblicazione sito web

Quando la prima bozza del sito è pronta andrà presentata al committente il quale a sua volta vorrà certamente effettuare delle modifiche e delle personalizzazioni ulteriori. Non si tratta di un capriccio ma bensì di legittima richiesta per far aderire il progetto alle proprie esigenze e alla propria sensibilità estetica.

La messa online del sito dipenderà essenzialmente da dove è stato sviluppato il sito: più veloce e immediata se il sito è costruito nel dominio e nello spazio web del cliente più lunga e laboriosa se il sito è stato sviluppato nell’area test del web designer.

Il sito è concluso ed accessibile conoscendo l’indirizzo web, esempio: "http://www.nomesito.com"

Abbiamo così sviluppato un sito di 10-20 pagine che potrà essere usato come biglietto da visita o come vetrina istituzionale. Tuttavia se ci limitiamo a questo non ci si potrà attendere un grande successo da un lavoro limitato come questo.

Fase di crescita ed ampliamento

Quali sono le attività che andranno svolte per far conoscere il proprio sito sulla rete?

  •     Segnalazione della URL ai motori di ricerca
  •     Registrazione del proprio sito nelle directory
  •     Inserimento dei codici di monitoraggio delle statistiche
  •     Inserimento dei tasti per la condivisione sui social network

Attività quelle qui descritte che possono richiedere decine e decine di ore di lavoro e che sono solo preliminari al successo del proprio sito web.
Fase di crescita e ampliamento del sito web

Ci sono poi le attività che servono a far emergere un sito web dal mere di siti web spesso tutti troppo uguali e privi di reale spessore e privi di vero valore aggiunto.

  •     Attività SEO (Ottimizzazione e posizionamento nei risultati organici)
  •     Produzione e inserimento di video-clip
  •     Progettazione di campagne di Social Media Marketing
  •     Costruzione di blog esterni al sito

Ciascuna di queste attività per essere efficace deve essere accuratamente progettata, sviluppata, pubblicata e monitorata con apposite statistiche.

Si tratta di ore di lavoro, di studio, progettazione, idee e creatività che possono avere un valore piuttosto alto e possono cambiare le sorti nel bene e nel male del nostro sito web.

    E’ sbagliato pretendere la costruzione di siti web a prezzi scontati attendendosi risultati eccellenti nel numero di contatti e nella notorietà del proprio marchio.

Come web designer di siti web navigo spesso per studiare cosa fa la concorrenza e quali prezzi offre. Spesso mi capita di trovare delle offerte per lo sviluppo di siti web che non hanno nulla di realistico.

La pubblicità è spesso ingannevole e ci induce a fare delle scelte aziendali del tutto improduttive. Come imprenditori prima di accettare un offerta di questo genere ci dovremmo fare qualche domanda in più:

  •     Quanto costa un sito web di buona qualità?
  •     Quante sono le attività di cui si deve tener conto per la produzione di un sito web?
  •     Quanto tempo è necessario per costruire un sito qualitativamente decente?

Riassumiamo effettuando una stima dei tempi di produzione di un sito web:

  •     Incontro conoscitivo con il cliente: 2-4 ore
  •     Stesura del progetto web : 8 ore
  •     Definizione delle scelte grafiche: 1-2 ore
  •     Incontro programmatico e illustrativo con il cliente: 2-3 ore
  •     Raccolta e organizzazione dei materiali: 4-6 ore
  •     Acquisto del dominio e dei servizi di hosting: 1 ora
  •     Caricamento della piattaforma sullo spazio web (privato o area test): 2 ore
  •     Configurazione e impostazione della piattaforma: 2-3 ore
  •     Preparazione della struttura dei contenuti: 4 ore
  •     Caricamento articoli e impaginazioni: 4-8 ore
  •     Impostazione dei menu di navigazione: 8 ore
  •     Costruzione della veste grafica: 6-8 ore
  •     Caricamento e applicazione di una veste grafica definitiva: 2-3 ore
  •     Modifiche ritocchi al codice sorgente del sito web: 16 ore
  •     Presentazione del sito al cliente e illustrazione del funzionamento: 1 ore
  •     Modifiche e ritocchi su richiesta del cliente: 3-8 ore a seconda della complessità
  •     Pubblicazione e/o messa online: 1-2 ore
  •     Configurazioni di base per far conoscere il proprio sito sulla rete: 2-3 ore

Complessivamente quindi per costruire un sito di 10-20 pagine saranno necessarie dalla 67 alle 90 ore di lavoro che tradotto in termini di giorni significa un intervallo che oscilla dagli 8 ai 12 giorni di lavoro per giornate di 8 ore di lavoro ciascuna.

Se l’ora di lavoro di uno sviluppatore web ha un costo medio di € 35/ora questo significa che un sito web dovrebbe quantomeno costare dai € 2300 agli oltre € 3100.

Coloro che propongono la costruzione di siti web con appena € 299 euro non possono far altro che creare siti web tutti uguali privi di una vera e propria personalizzazione. Sono siti che non emergeranno mai, non si faranno mai notare e rimarranno una spesa inutile, un aggravio inutile di costi ed uno spreco per la propria attività imprenditoriale e aziendale.

Inoltre dobbiamo considerare che questo genere di offerte creano sfiducia degli imprenditori nei confronti del web.

Possiamo pretendere che un web designer sviluppi progetti interessanti e produttivi per appena € 299,00 tutto compreso? A voi l’ardua sentenza.

Letto 1356 volte