Martedì, 30 Maggio 2017 09:29

Scrivere non è più di moda: un nuovo modo di generare testi

Scritto da

A tutti i livelli, la scrittura è ancora il miglior modo per trasferire conoscenza agli altri, ma anche il miglior modo per chiarire a se stessi idee, teorie e progetti per il futuro.

La scrittura ai tempi della rete...

La larga diffusione degli editor di testo, con la possibilità di pubblicare testi sulla rete, hanno stravolto letteralmente sia la lettura, divenuta sempre più superficiale e approssimativa, sia la scrittura stessa.

Oggi, ad esempio, la creazione dei testi è oggetto di speculazione da parte dei grandi operatori della rete che tendono a sottopagare il lavoro degli scrittori. Abbiamo visto in varie occasioni che alcune aziende pretendono di offrire agli scrittori il pagamento di 2 euro ad articolo senza neppure specificarne la lunghezza o il livello di qualità dei contenuti.

Innanzitutto, ci sembra inammissibile che la scrittura, che pure richiede tempo e riflessione, sia remunerata in modo così basso.

Inoltre, se da un lato ci sembra comprensibile la scarsità di risorse economiche delle aziende, dall’altro pensiamo che questo genere di speculazione, alla lunga, non farà altro che abbassare notevolmente la qualità intellettuale dei testi prodotti.

Questo genere di considerazione diventa ancora più importante se pensiamo che questi testi, generalmente destinati al web, saranno leggibili da parte di un grande pubblico. Un pubblico di lettori già per definizione superficiale e disattento che, suo malgrado, sarà anche esposto alla scarsa qualità di questi testi. Non possiamo far altro che immaginare un generale appiattimento della preparazione culturale dei cittadini del futuro.

Nuovi modi di produrre testi

Se da un lato la digitazione negli editor di testo ha facilitato la creazione di nuovi testi (e di nuova comunicazione), una nuova frontiera si nasconde, neppure tanto velatamente, nei sistemi di dettatura vocale.
Partendo da un testo dettato vocalmente al dispositivo di scrittura, la produzione di testi diventa ancora più facile e veloce.

Abbiamo sperimentato la produzione di testi con un sistema di dettatura vocale (ma non per il presente testo). La dettatura richiede, prima di tutto, che si abbiano le idee chiare su come esporre un determinato argomento e su come mantenere la coerenza e il filo logico di esposizione. Una soluzione a questo problema è predisporre un indice sotto forma di elenco che rappresenti tutti i punti da affrontare nel corso della scrittura del testo.

Un altro problema è la punteggiatura. Durante la sperimentazione avvenuta con la composizione con Google Chrome e Google Documenti, il testo fluiva senza punteggiatura come fosse un fiume continuo di pensieri.

La punteggiatura, lo ricordiamo, fornisce ritmo alla lettura, crea pause e definisce i toni del linguaggio. La punteggiatura, quindi, fornisce un livello aggiuntivo alla comunicazione e fornisce una struttura logica al testo, cosa che nel linguaggio parlato viene fornita dall’intonazione della voce e dalle pause tra una frase e l’altra.

Al problema della mancanza di punteggiatura nel testo dettato si può sopperire solo con correzioni meticolose una volta terminato di dettare il testo.

In definitiva, per produrre un testo di qualità non possiamo non conoscere le regole della scrittura:

  • rispetto della punteggiatura
  • conoscenza dei registri di linguaggio
  • regole della grammatica
  • capacità nel corretto utilizzo dei tempi e dei verbi
     

In ultimo, ancora prima di produrre un testo è necessario che il contenuto sia interessante e che lasci qualcosa che prima non c’era: un valore aggiunto.

La scrittura di un testo (anche quando questa avvenga tramite dettatura) impone che si debba studiare ed approfondire l’argomento di cui si vuole parlare evitando, come in questo articolo piuttosto breve e banale nei suoi contenuti, di scrivere troppo genericamente su argomenti qualsiasi.

La responsabilità di scrivere oggi

Scrivere oggi non può essere, quindi, una semplice messa in fila indiana di parole, virgole, e punto-elenco. Scrivere testi di qualità oggi richiede tanta informazione e approfondimento, o esperienza diretta) .

Scrivere è un atto creativo complesso, è una delle tante post-produzioni del pensiero che non deve ridursi a meri fenomeni di mode passeggere. Blogger, copywriter e professionisti del web, in guardia! Il testo di poco valore è sempre dietro l’angolo.

L’impegno di chi scrive, e maggiormente di chi scrive per il web, dovrà essere quello di evitare che vengano generati testi poco “ragionati”. Questo perché se verranno prodotti testi di bassa qualità si finirà per far diventare la rete una specie di flusso di coscienza globale un po’ infantile, molto confuso e che aggiunge poco valore alla conoscenza. 

Letto 1311 volte Ultima modifica il Martedì, 30 Maggio 2017 09:52