Quarto Passo - Rinnovare il proprio modo di lavorare

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Devi essere convinto di chi sei e di come sei fatto, che questo rappresenta una unicità inimitabile, un valore aggiunto da sfruttare.
Questo non vuol dire che non devi cambiare. Puoi migliorarti quindi prova a rinnovarti.

Se pensi di avere le idee chiare allora quello è il momento che rischierai di sbagliare qualcosa. Sii moderatamente auto-critico verso il tuo modo di essere e valuta se puoi modificare qualcosa.

Crescere ed evolversi acquisendo nuove competenze è il miglior modo per migliorarsi. Non potrai imparare tutto ma potrai certamente raffinare il tuo modo di lavorare.

Impara ad accettare le critiche degli altri, ascolta quello che hanno da dirti gli altri. E’ importante capire come ti vedono gli altri perché quello è solo l’inizio del tuo miglioramento.

Scrivi le tue fasi di rilancio. Non pensare che sia tutto ovvio, scrivere una procedura per ordine ti servirà per seguire un strata (giusta o sbagliata che sia).

Prova il coworking perché se c’è una vulnerabilità del freelance è proprio quella del lavorare da soli. Si rimane a corto di nuove idee e il lavoro ristagna. Condividi spazi fisici di lavoro, condividi idee, condividi strumenti. Sarà un momento di grande rinnovamento.

Alleggerisci le tue relazioni di lavoro, non devi necessariamente essere formale, impostato o imbalsamato nelle procedure. Deformalizza, dove è possibile, per rendere più veloce le tue relazioni e la produttività.

Il tuo modo di essere unico può essere un marchio. Se hai lavorato su te stesso e sai chi sei, come sei fatto e come lavori allora devi tentare di essere più preciso. Definisci i tuoi valori astratti e quelli più concreti. Scrivili perché nulla rimanga scontato.

Dichiara sempre il tuo livello di qualità, non avere paura di dare il meglio. Scrivere una carta della qualità è fondamentale per aiutare i tuoi clienti a capire come lavori e quali sono le tue ambizioni lavorative.

Scrivi un catalogo, lavora creativamente sul mix di servizi e prodotti del tuo lavoro. Quando avrai creato il tuo catalogo scoprirai quante cose sei in grado di fare ma soprattutto quante altre puoi mettere sullo scaffale della tua professione. Non essere timido: crea nuovi prodotti che prima non c’erano.

Credi nella forza del catalogo allora inserisci i prezzi in chiaro. Non pensare che sei troppo caro, non pensare mai che sei troppo economico. Chiedi sempre il prezzo giusto che corrisponde al tuo tempo. Il tuo tempo ha un valore che solo tu hai.
Mostrare i prezzi nel catalogo rappresenta una forza ed un momento di sicurezza per te stesso e trasparenza verso i tuoi clienti. Non farne a meno.

Rinnova ed aggiorna spesso il tuo sito web. Un sito web non è come il mobilio del tuo sito, rappresenta il modo in cui tu pensi. Se il tuo sito è vecchio tu comunichi che pensi “vecchio”.

Cura la comunicazione verso le persone attraverso tutti i canali che conosci. Impara a dire bene ciò che fai e ciò che sei perché nella tua testa sembra tutto ovvio ma per gli altri no.
Scendi nei dettagli, ricordati che oggi nel dialogo con i tuoi clienti esiste un orecchio che ti ascolta sempre: i motori di ricerca.